La nostra storia

Il Corpo Musicale Parrocchiale S. Stefano è nato nel 1967. In seguito alla chiusura della vecchia banda di Parabiago nel 1963, sentendo la mancanza di un gruppo che rallegrasse le ricorrenze civili e religiose, grazie all'idea di Antonio Bressan, dell'allora Parroco don Carlo Maino e con l’instancabile lavoro di Peppino Bressan, si concordò di "rifondare" la Banda di Parabiago. L'invito fu rivolto anche a tutti i musicanti della vecchia banda, ma solo alcuni aderirono e accettarono di impegnarsi in questa nuova avventura. Per quanto riguarda gli strumenti, alcuni furono recuperati presso la disciolta banda e altri sono stati recuperati presso la casa del comm. Lampugnani, nipote di Felice Gaio che aveva ritirato molti strumenti nella sua villa di via Matteotti, altri furono rimessi in sesto dai Bressan, abili artigiani. 
Il primo servizio - 1967
Il primo servizio - 1967

Quando ci si accorse che il progetto stava per diventare realtà, fu scritto anche uno statuto che, nelle linee fondamentali, sta ancora alla base del nostro essere. 

Dopo aver trovato una quindicina di ragazzi disponibili all'apprendimento musicale, all'inizio del 1967 iniziarono le lezioni. 

Il primo giorno di ottobre dello stesso anno, il Corpo Musicale S.Stefano fece il suo debutto. I giovani, se pur inesperti ed emozionati, superarono brillantemente la prova.

La scelta del nome fu semplice. A S.Stefano è dedicato l'Oratorio parrocchiale, lo stesso doveva valer per la Banda a cui era strettamente legata: Corpo Musicale Parrocchiale S.Stefano piacque a tutti!

In seguito, affidandosi alla direzione del primo Maestro Natale Alfieri, oltre alle tradizionali marce, la Banda inizia ad eseguire anche brani da concerto. L'organico cresce sempre di più: ragazzi dell'Oratorio ma anche molti adulti della Città decidono di entrare a far parte del nostro gruppo. Nel 1976 la Banda ha finalmente la sua prima divisa e bandiera.

La prima divisa e bandiera - 1976
La prima divisa e bandiera - 1976

Nel corso degli anni, siamo così riusciti a formare un gruppo in cui tutti si rispettano e si vogliono bene. Il più debole, musicalmente parlando, non si vergogna di domandare consiglio ai più anziani e prontamente viene ascoltato e stimolato. In tutti questi anni sono nati anche amori tra i componenti della banda: qualche coppia ha formato famiglia ed ora qualche figlio segue le orme dei genitori, altri hanno sentito il desiderio di iscriversi al conservatorio raggiungendo il diploma con molto profitto.

20° Anniversario - 1987
20° Anniversario - 1987

Il nostro Corpo Musicale è stato diretto per ben 30 anni dal M° Nino Olivares: grazie alla sua instancabile passione e amore per la musica, abbiamo fatto un notevole salto di qualità raggiungendo un livello tale che ci ha permesso di sentirci dire più volte e da diverse persone "questa non è una banda, è un orchestra!". Ci ha sempre ricordato che la Banda ha un'anima: l'armonia degli accordi; grazie a lui abbiamo imparato che uno spartito va interpretato, prima ancora di essere eseguito, per riuscire a trasmettere i veri sentimenti del compositore.

Tutti collaborano quando si tratta di risolvere qualche problema; tra i più validi collaboratori ricordiamo il rag. Bernabò, esempio di "animazione silenziosa", Roberto Conti e Ernesto Bressan, attuale Capobanda, che s'impongono tutt'ora per la loro capacità organizzativa; da non dimenticare, il nostro attuale Presidente don Felice Noè, nonché Prevosto della Comunità Pastorale S.Ambrogio di Parabiago.

1° Concerto di Pasqua - 2012
1° Concerto di Pasqua - 2012
Dopo tutti questi anni, nel gennaio 2011, la bacchetta è passata nelle mani del M° Simone Clementi, giovane musicista diplomato in flauto traverso che da ragazzo ha iniziato ad avvicinarsi al mondo della musica proprio in questa Banda e che ora si impone invece come direttore con ottimi risultati, stimolando il gruppo con continue nuove proposte.
Il Corpo Musicale partecipa a numerose ricorrenze, sia religiose che civili così come a tutte quella manifestazioni in cui la Banda può portare un tocco di allegria con la sua musica. Il suo repertorio è molto  vario: oltre ai brani tipici della tradizione bandistica, prevede impegnative trascrizioni di musica classica, anche raramente eseguite, ma anche fantasie originali e colonne sonore. Recentemente sono nate anche diverse collaborazioni con le Corali Parrocchiali della Città, cantanti solisti e musicisti professionisti, proposte che hanno permesso di esplorare diversi generi musicali ricevendo così un ottimo consenso da parte del pubblico, stimolo per continuare a fare sempre meglio.
Nel 2017, in occasione dei festeggiamenti per il 50° anniversario della fondazione, sono stati programmi diversi eventi per celebrare al meglio questo importante traguardo, tra cui il Grande Concerto di Natale, il Flashmob al Centro Commerciale Auchan di Rescaldina, la prima edizione della Festa della Musica, la registrazione del primo cd ufficiale, la pubblicazione del primo libro storico e la messa in scena dell'opera "La Traviata".
 

Il nostro regolamento

  1. Il presente regolamento deve essere a conoscenza e sottoscritto da tutti i musicanti desiderosi di parteciparvi.
  2. La partecipazione al Corpo Bandistico in qualifica di musicanti non da alcun diritto di rimunerazione per prestazioni musicali.
  3. La Direzione sarà alle dirette dipendenze del capo della Parrocchia (Sig. Prevosto).
  4. La Direzione provvederà per gli strumenti e quanto necessita per il buon funzionamento del Corpo stesso.
  5. Quei musicanti che desiderassero usare lo strumento di loro proprietà, lo possono usare ma senza diritto di ricompensa.
  6. La partecipazione volontaria al Corpo, suppone incondizionata ubbidienza e rispetto alla Direzione - al Maestro - e quanti ne faranno le veci.
  7. I musicanti prenderanno in consegna gli strumenti e le divise, che dovranno conservare come "COSA PROPRIA".
  8. Sia a scuola che fuori in servizio si prega di tenere un contegno disciplinato, rispettoso, senza schiamazzi e puntualità negli orari.
  9. Il Corpo Bandistico si propone di eseguire qualsiasi musica in qualsiasi circostanza Religiosa o Civile, semprechè non sia in contrasto con le norme e le disposizioni Ecclesiastiche.
  10. Per quanto non compreso nel presente regolamento, provvederà la Direzione.

 

Parabiago, 1 ottobre 1967

La Direzione

 

I nostri Maestri

Simone Clementi dal 2011 a oggi

Giovane musicista diplomato in flauto traverso, che da ragazzo ha iniziato ad avvicinarsi al mondo della musica proprio nella nostra Banda e che ora si impone invece come maestro con ottimi risultati, cercando di rinnovare ed esaltare le potenzialità del nostro gruppo.

http://www.circuitomusica.it/simoneps

 

 

 

 

Nino Olivares dal 1980 al 2010

Una vita per la musica! Ha diretto per ben 30 anni il nostro Corpo Musicale; grazie alla sua instancabile passione e amore per la musica, abbiamo fatto un notevole salto di qualità raggiungendo un livello tale che ci ha permesso di sentirci dire più volte e da diverse persone "questa non è una banda, è un orchestra!".

 

 

Natale Alfieri dal 1968 al 1980

E' il primo Maestro della storia del nostro Corpo Musicale; grazie a lui, oltre alle tradizionali marce, la Banda inizia ad eseguire anche brani da concerto.

 

 

 

 

 

Preghiera per la Banda Musicale

O Signore, Onnipotente e buono,

dall'alto dei cieli, circondato dai cori degli Angeli,

osannati fra canti e squilli di trombe,

presiedi e dirigi le stupende armonie

di tutto l'universo da te creato.

 

Nella tua bontà,

hai donato anche a noi uomini

la gioia di gustare

quelle stesse armonie musicali,

che meglio di ogni altra forma

esprimono ed esaltano

i sentimenti più profondi dell'animo umano.

 

Volgi ora benigno lo sguardo su noi,

che emulando le note celesti,

innalziamo la voce dei nostri strumenti

come una preghiera di lode e ringraziamento

per questo gran dono da te ricevuto.

 

Dà a noi l'aiuto e la costanza

di potercene servire sempre per suscitare

e diffondere i sentimenti più puri

verso Dio, la Patria e la Famiglia,

esaltando quegli antichi e supremi valori,

su cui solo può reggersi in pace

ogni umana società.

 

Fa' che in questo mondo travagliato,

noi possiamo sempre essere

una espressione di gioia irradiante,

una fiamma che accende e unisce i cuori

in un comune anelito di serenità e di pace.

 

Sia, la nostra Banda Musicale,

sempre unita e concorde,

per essere il simbolo verace

d'una gioventù sana e serena,

che marcia compatta e lieta,

suonando e cantando,

e alimentando la speranza

di un felice domani di bontà.

 

E a quanti dei nostri colleghi del passato,

che hai chiamato a te da questa vita

e che, nutrendo nel cuore lo stesso amore per la musica,

ad essa si sono dedicati marciando e suonando

tra le nostre file, dona il riposo e la pace,

affinché possano godere in cielo

della tua luce e di quelle armonie che essi

hanno generosamente e gioiosamente

diffuso tra i fratelli su questa terra.

 

Amen